Il cordolo se è sufficientemente rigido  serve ad assicurare che i pali funzionino come un unico blocco, e come tale avendo i pali tutto lo stesso comportamento, nell’ipotesi di deformazioni piane, non si hanno sollecitazioni sul cordolo stesso (è ammissibile considerare il cordolo fuori calcolo ed assegnare, come fa il programma, l’armatura minima di normativa).
Tuttavia a volte si ipotizza che un palo vada in crisi, di conseguenza il cordolo viene calcolato come una trave su più appoggi sollecitata da carichi verticali e propri della geometria adottata (peso proprio, carichi sul cordolo…).